giovedì 21 dicembre 2006

L'Arte Di Sentirsi Colpevoli


Se una sera di dicembre qualcuno suonasse alla tua porta.
Se tu credessi di trovarti di fronte una persona, e invece si trattasse di qualcun'altro.
Qualcuno che torna da molto lontano per il Natale. Che appartiene al tuo recente passato, ma che per te non è se non un ricordo da conservare, da rievocare col sorriso e con qualche aneddoto curioso. Qualcuno a cui hai fatto battere forte il cuore per davvero, e che ti guarda con le lacrime agli occhi.
Se questa persona fosse lì, davanti a te, che sei sbigottito, colto alla sprovvista, in preda al panico di non saper più provare lo stesso sentimento di qualche tempo addietro.
Se questa persona ti dicesse che ti ama, e che ti desidera, e che non fa che pensarti. Ma tu no.
Se ti trovassi, in una sequela interminabile di situazioni, a...
...dire di no, e stritolargli il cuore in una morsa gelida, come un soffio di tramontana sul fuoco ancora ardente. Dire che le cose sono cambiate, che non c'è più tempo per amarsi, che c'è già un altro a scaldare le tue coperte la notte, a carezzare la tua pelle quest'inverno. Non avere il coraggio di guardare quello sguardo supplichevole, perdutamente innamorato, e subito dopo amaramente disperso. Sentire la sua mano che molla la presa, vedere un alito di speranza abbandonare quel corpo così grande, che si ripiega su se stesso, una canna che s'inchina al vento e non si rialza più.
...sentirti dire che sei cambiato, che non sei più lo stesso, che non t'importa più nulla di niente. E vederlo sparire, mentre tu stai ancora cercando inutili giustificazioni per non dire che l'amore, no, non era quello che c'era tra di noi, forse un grande affetto, ma non basterebbe. Udire la porta che sbatte, il rimbombo nel condominio, lo sguardo perso nel vuoto, non sapere cosa fare. Provare un'angosciosa preoccupazione per ciò che avverrà da quel momento in avanti, non osare immaginare se mai, un giorno, vi rivedrete.
...guardarsi intorno spaesato. Provare un senso di ingiustificata colpevolezza. Avere paura di essere stato troppo sincero, di non aver voluto creare illusorie speranze.
...allora ti sentirai un uomo di merda. Anche se l'unica, ingiusta colpa fosse quella di aver cercato di guardare davanti a te, per non soffrire, per ricominciare a riprendere le redini di te stesso, a vent'anni, o poco più.

12 Commenti:

Blogger lucia ha detto...

"...allora ti sentirai un uomo di merda" o semplicemente "un uomo", vittima e artefice del suo stesso destino. E sentirai i tuoi vent'anni, perché "...a vent'anni è tutto ancora intero" come dice qualcuno che a Bologna deve il suo successo. E i tuoi vent'anni, caro compagno di "bellezza", mi ricordano tanto i miei.
;-)

21 dicembre 2006 10:48:00 GMT+2  
Blogger Henry ha detto...

forse ti sentirai un uomo di merda e forse sarai considerato tale ma...ma forse quel qualcuno un giorno ti sara' grato per la tua sincerita' e per la tua forza, forse quel qualcuno capira' che e' meglio un no secco e deciso piuttosto che' un strascico infinito di "ora non posso" che sono arpigli saldissimi per chi ama intensamente e disperatamente.

i tuoi vent'anni mi ricordano molto i miei piu' di trenta...

21 dicembre 2006 11:16:00 GMT+2  
Blogger Adynaton86 ha detto...

@lucia: forse è giunto davvero il momento di iniziare a prendermi la mia buona fetta di responsabilità per ciò che dico e faccio...

@henry: quello che dici è sacrosanto, la mia schiettezza cerca di evitare qualsiasi inganno... ma sono un po' preoccupato, ora non so cosa aspettarmi...

21 dicembre 2006 12:27:00 GMT+2  
Blogger Laura ha detto...

Ricordo a distanza di 5 anni con un sorriso sulle labbra e senza rancore l'unica persona al mondo che con me abbia voluto essere sincera fino in fondo come tu lo sei stato con questa ragazza.. non dico di non aver sofferto, non dico di non aver pianto e di non aver pensato anche solo una volta che quella persona mi avesse ferita nel profondo... ma col tempo ( e credimi non è stato molto) e col senno di poi ringrazio quella persona di essere stata sincera con me, di non aver creato false speranze o illusioni.....e avevamo 21 anni. Non posso dire lo stesso invece di altre persone coetanee o più grandi di me che nel presente o nel recente passato si sono comportate "vigliaccamente" senza magari dare spiegazione alcuna o peggio ancora che continuano a comportarsi come se nulla fosse!

Scusa l'intrusione ma in questo post mi sono rivista a 21 anni, e anche se ora ti senti un "uomo di merda" e ti senti colpevole per essere stato correttamente egoista forse sarai uno di quei pochi ragazzi che lei ricorderà per essere stato vero e sincero.... io per lo meno ho questo ricordo!

21 dicembre 2006 19:04:00 GMT+2  
Blogger Adynaton86 ha detto...

@laura: spero tanto tu abbia ragione... però... c'è qualcosa che non mi torna... ah, ecco... e chi ha mai parlato di ragazzE!?!? ghghghgh.. :P

22 dicembre 2006 22:44:00 GMT+2  
Blogger Laura ha detto...

...bè... :-p il concetto era cmq chiaro...e credo valga lo stesso

22 dicembre 2006 23:24:00 GMT+2  
Blogger Adynaton86 ha detto...

Assolutamente si'! :D

23 dicembre 2006 00:06:00 GMT+2  
Anonymous Fata Oscura ha detto...

Non si può nascondere la verità x lungo tempo a qualcuno.. alla fine si finisce x mentire a se stessi...
Credo sia meglio uccidere qualcuno con la verità..Sempre se serve.

Grz x aver lasciato delle tue orme..

Buon viaggio..
Fata Oscura

24 dicembre 2006 01:24:00 GMT+2  
Blogger Adynaton86 ha detto...

@fata oscura: hai ragione, me ne convinco sempre di più dopo il mio gesto. La menzogna uccide ugualmente, ma è peggio, perché è agonia della verità... Grazie di essere passata..

25 dicembre 2006 23:28:00 GMT+2  
Blogger Rain-gioia ha detto...

Chi dice la verità non sbaglia mai.
Fa male al momento ma alla lunga paga..chi la ascolta e chi la dice.
Se per sette anni mi avessero detto la verità allora sarebbero state diverse tante cose.
Un babione..
e complimenti leggerei per ore quello che scrivi.

26 dicembre 2006 13:02:00 GMT+2  
Anonymous Adynaton86 ha detto...

@rain-gioia: per una volta almeno mi sento proprio nel giusto, sento di aver fatto la cosa più corretta, verso di lui e verso me stesso... grazie per i complimenti, tu mi vizi eheh :)

26 dicembre 2006 19:53:00 GMT+2  
Blogger Unknown ha detto...

餐飲設備 製冰機 洗碗機 咖啡機 冷凍冷藏冰箱 蒸烤箱 關島婚禮 巴里島機票 花蓮民宿 彈簧床 床墊 獨立筒床墊 乳膠床墊 床墊工廠 產後護理之家 月子中心 坐月子中心 坐月子 月子餐 銀行貸款 信用貸款 個人信貸 房屋貸款 房屋轉增貸 房貸二胎 房屋二胎 銀行二胎 土地貸款 農地貸款 情趣用品 情趣用品 腳臭 水晶 長灘島 長灘島旅遊 長灘島景點 長灘島機加酒 長灘島必買 SD記憶卡 隨身碟 SD記憶卡 ssd固態硬碟 外接式硬碟 記憶體 婚禮顧問 婚禮顧問

15 luglio 2015 02:44:00 GMT+2  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page

Creative Commons License
This opera by http://adynaton86.blogspot.com is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.